Un giorno al COP21

DSC05456 c th[UN-NGO] Suor Monique Javouhey, rappresentante della Compagnia delle Figlie della Carità all’ l’ONU, ci comunica le notizie da Ginevra:

Il consueto incontro presso la Casa Madre del piccolo gruppo delle Nazioni Unite ci ha permesso di trascorrere una giornata nel padiglione dei visitatori a Bourget.

Fin dall’inizio siamo stati colpiti dall’organizzazione e dalla segnaletica. Io ho seguito Suor Caterina da New York che era già venuta lì e abbiamo seguito la folla. All’ingresso, dopo le formalità di identificazione e passando attraverso il controllo, siamo arrivati in un grande salone con bancarelle, panche e molti partecipanti. Da tutte le parti c’erano luoghi isolati per parlare a bassa voce; altre persone stavano lavorando su computer. Le persone erano di tutte le età.

DSC05455 cC’era una varietà di bancarelle. Su una foto c’era un’esposizione di ortaggi e c’era una dimostrazione su come fare il compost su un portico! C’era una varietà di bancarelle. Su una foto c’era un’esposizione di ortaggi e c’era una dimostrazione su come fare il compost su un portico! Più avanti sono stati due giovani che pedalavano per ricaricare la batteria del telefono cellulare; poi una camera si apriva sulla hall dove c’era una video conferenza sulla pesca del tonno nel Pacifico. Dopo c’è stato un laboratorio sul recupero artistico … lo scoutismo è stato ben rappresentato con begli slogan, “Messaggeri di pace” e “Creare un mondo migliore”.

Dopo il nostro pasto di mezzogiorno abbiamo visto un corteo che passava: un gigantesco blocco di ghiaccio solennemente portato da otto uomini e seguito da diversi musicisti latino-americani. Naturalmente il ghiaccio si scioglieva, proprio come il ghiaccio che si scioglie al Polo Nord …

DSC05439 ccAbbiamo partecipato a una conferenza sulle minoranze con quattro testimonianze di persone provenienti da Congo, America Latina, Canada e Indonesia. Eravamo seduti nelle prime file e avevamo la traduzione simultanea. Il coordinamento è stato curato da Mme Wiki Corpuz, relatore speciale per le minoranze che io vedo spesso a Ginevra.

Il tempo è passato in fretta; abbiamo dovuto andare via senza aver visto tutto! Prima di lasciare la grande sala, una nuova processione ci ha superate: una lunga fila singola guidata lentamente da molti francescani, seguiti da un monaco buddista e molti altri partecipanti, anch’essi in completo raccoglimento. La loro marcia silenziosa era eloquente…

Sì, la COP21 ha sfidato una buona parte del mondo.

Ginevra, Dicembre 2015
Sr Monique Javouhey,FDC

 Per maggiori informazioni sulla Compagnia delle Figlie della Carità all’ONU: www.cmdcngo.org

Views: 2.223