Incontro annuale delle giovani suore in Mozambico

160202 DSC01702[Mozambico] La Grazia di Dio rallegra I cuori. E ‘stato con un senso di gioia e di gratitudine che abbiamo accolto suor Neghesti, la nostra Consigliera generale, come segno della grazia di Dio che ci ha portato il più prezioso dei doni: il dono della sua presenza, della sua gioia, del suo esempio, il dono della sua fede, e le sue parole di incoraggiamento.

Riunite per la loro formazione spirituale annuale, le giovani suore hanno avuto l’opportunità avere una giornata con Suor Neghesti in cui ella ha condiviso il documento finale dell’Assemblea 2015-2021.

Canti, tamburi balli, grida, hanno colorato la sala riunioni quando Suor Neghesti è entrata come una manifestazione della gioia che la caratterizzava. Ha cominciato a raccontarci un po ‘della vita quotidiana in Casa Madre, dove ha mostrato alcune immagini di vari movimenti della casa, di condivisione, fraternità, convivenza epreghiera. Per tutta la condivisione del documento sono stati evidenziati i seguenti punti:

– L’audacia della carità per un nuovo slancio missionario è stato il tema su cui si è lavorato nell’Assemblea Generale. La prima parte:

“L’audacia della carità” esprime i contenuti del documento e “un nuovo slancio missionario” è una sfida che ci spinge ad andare oltre la nostra zona di comodità, sempre mosse dall’ audacia della carità.

160202 DSC01704

Sr. Neghesti ha sottolineato quanto segue con un tono fermo ma gentile per risvegliare in noi:

  • Leggere e meditare il documento
  • Lasciare che scenda nel profondo dentro di noi
  • Andare sempre al Vangelo
  • Non trascurare l’andare e venire (il servizio dei poveri)
  • Centrare la nostra vita in Cristo
  • Abbandonarci alla provvidenza divina
  • Uscire dalla nostra zona di comodità e osare di più
  • Spegnere i rumori esterni e interni
  • Acquisire conoscenze e crescere attraverso esse, creando convinzioni concrete
  • Essere semplici e allegre nel nostro modo di vivere
  • Intensificare la nostra condivisione, coronandola con la carità.
  • Svuotare i nostri spazi personali e comunitari
  • Garantire la formazione e l’apertura di noi stesse alle differenze, purificare il nostro obiettivo / lo sguardo per accorgerci di coloro che sono veramente poveri

Alla fine Suor Neghesti ci ha incoraggiate non scoraggiarci e a non avere una visione pessimistica di noi stesse, ma di renderci conto che la conversione non avviene dall’oggi al domani. Si tratta di un processo progressivo, ma dobbiamo lavorare sempre per la nostra crescita.

La Carità di Cristo crocifisso ci spinge a osare sempre di più.

160202 DSC01734

This entry was posted in . Bookmark the permalink.
Views: 2.200