Il Santuario dell’Arcidiocesi della Madonna della Medaglia Miracolosa – 60 anni, Giubileo di diamante

Santuario MM 4[Província de Rio de Janeiro – BrasilIl Santuario della Madonna della Medaglia Miracolosa, costruito su una piccola collina chiamata “Colina do Matoso” nel quartiere Tijuca di Rio de Janeiro, in Brasile, è in festa. Consacrato con una splendida cerimonia, presieduta da Mons Lazzaro Neves, CM in presenza di Madre Blanchot nel 18 luglio 1955, sta celebrando 60 dopo, l’accoglienza amorevole e le tante grazie ricevute da  tutti quelli che sono venuti in questo luogo per mettersi sotto la protezione della Madre di Dio.

Motivato dalla canonizzazione di Suor Caterina Labouré, che nel 1830 era una Suora del seminario della Compagnia delle Figlie della Carità. Ella ha avuto il privilegio eccezionale delle apparizioni della Madonna. Questo luogo dedicato alla Vergine Maria rappresenta la riconoscenza delle Figlie della Carità del Brasile alle prime Sorelle, che hanno portato, in questo paese100 anni fa’, la cara medaglia. Il santuario è anche una risposta ai desideri di tanti brasiliani che hanno ricevuto delle grazie attraverso la Medaglia Miracolosa.

La prima pietra fu posta il 26 giugno, 1949, alla presenza del cardinale del momento, monsignor Jaime de Barros Câmara, di Rio de Janeiro e la costruzione è durata sei anni. Questo lo si può considerare un miracolo della Madonna perché in un primo momento c’era solo il progetto, un grande desiderio di costruire e 50 cruzeiros (moneta brasiliana del tempo) ottenuti in una fiera, una somma insignificante considerando la somma totale da investire per quest’opera.

Santuario MM 3Poi seguirono campagne, bingo, feste della comunità, donazioni spontanee e generose che aumentavano. Oggi è un Santuario che viene visitato ogni anno da migliaia e migliaia di pellegrini e devoti della Madonna.

Molti pellegrini vengono qui in cerca di protezione, ringraziano la Madonna per le grazie ricevute o cercano nel silenzio della preghiera la pace e la consolazione dello spirito. I pellegrini sono fiduciosi della promessa della Madonna – nel chiedere a Caterina Labouré di far coniare una medaglia – che le grazie sarebbero state abbondanti per le persone che l’avrebbero portata con fiducia e fede.

Dopo la ristrutturazione del Santuario, per accogliere meglio i pellegrini, il giorno della festa, 27 novembre, come di consueto ogni anno, sarà preceduto da una novena solenne. Il tema è: “La Medaglia dell’Immacolata una luce per il mondo” ed i sotto temi sono: 1 ° giorno – “Caterina Labouré: una vita illuminata dalla luce di Dio”; 2 ° giorno – “La luce infinita di Dio nel cuore dell’Immacolata” (1 ° apparizione!); 3 ° giorno – “Maria sentiero di luce che ci porta a Gesù” (prima fase della seconda apparizione); 4 ° giorno – “Maria, una luce che illumina la nostra vita”! (Seconda fase della seconda apparizione). Dal 5° al 9 ° giorno, rifletteremo sulla diffusione della Medaglia nel mondo nei vari continenti. Ogni sera avrà come sotto tema: “La luce infinita di Dio in un continente” in questo ordine: Africa, Europa, Asia, Oceania e America. I sotto temi saranno sviluppati durante la Messa e dinamizzati da varie attività pastorali.

Il 27 novembre, ci sarà la “Grande Festa”, saranno celebrate otto Messe. Quella solenne sarà presieduta da monsignor Orani João Tempesta, Cardinale Arcivescovo di Rio de Janeiro. Siamo certi che Maria, Mediatrice di tutte le Grazie dall’alto, serena e bella, con le mani tese, vedrà ai piedi del suo altare, migliaia dei suoi figli venire e ringraziare per il suo amore, le sue benedizioni e le grazie ma soprattutto per la sua ineffabile protezione.

Santuario MM 2

Views: 1.991