Cinquecento bambini assistiti quest’anno in Vaticano dal dispensario pediatrico Santa Marta

DispStMarta

[Provincia di San Vicenzo – Italia]  Ha lo stesso nome dell’ormai ben più nota residenza pontificia e quest’anno ha accolto in Vaticano 480 bambini di ogni parte del mondo, senza distinzione di razza o di religione: è il dispensario pediatrico Santa Marta, che offre cure mediche, cibo e vestiario alle famiglie bisognose. A pochi passi dalla Domus che ospita Papa Francesco, la struttura è gestita da oltre novant’anni alle suore vincenziane, le Figlie della carità, che ne hanno fatto una sorta di porta aperta alle necessità di chi altrimenti non saprebbe come cavarsela.

DispSMarta 2«Grazie alla collaborazione assidua del Governatorato — spiega suor Antonietta Collacchi, che dirige il dispensario dal 2012 — abbiamo annualmente quasi cinquecento bambini iscritti, 350 dei quali sono presenze assidue. Si tratta per lo più di figli di immigrati giunti dall’Africa e dall’America latina, ma anche da nazioni asiatiche ed europee: del resto noi non guardiamo al colore della pelle o al credo religioso, perché la carità ha un solo senso, il valore della persona come essere umano». Nella comunità di famiglie che si rivolgono alla struttura, ci sono soprattutto madri con i loro figli senza nessun altro al mondo che si prenda cura di loro. Ad aiutare la comunità vincenziana uno staff di ben 52 persone tra medici e volontari, che giorno dopo giorno dedicano alcune ore della loro vita a questo impegno. Nel concreto accolgono le famiglie, fanno servizio al consultorio, archiviano le schede, distribuiscono alimenti, indumenti, pannolini e giochi ai bambini, e svolgono altre mansioni in base alle esigenze della giornata.

L’Osservatore Romano (Gianluca Biccini)

DispSMarta 3

Views: 4.121