Non ci sono né barriere né confini per i Santi

Numerosi esempi testimoniano che i Santi, che godono della Gloria del Paradiso, sono sempre molto attivi sulla terra. Ecco un caso riguardante Irmã Marta Wiecka, FdC, beatificata il 24 maggio 2008 a Lviv, Ucraina:

A causa della sua età avanzata e della sua malattia neurologica, mio padre era in condizioni molto serie per una polmonite ed è stato ricoverato in ospedale. Il dottore che l’aveva in cura mi ha detto: “Si rende conto che suo padre potrebbe non farcela?” Le radiografie confermavano infiammazioni in entrambi i polmoni. Non riuscivano a vedere la parte superiore dei polmoni. Tutta la famiglia e gli amici più cari sono venuti a visitare mio padre. Ha ricevuto l’unzione degli infermi perché era in condizioni critiche.

Due giorni dopo il ricovero in ospedale, nella nostra chiesa, dove sono responsabili i vincenziani, c’è stata un’omelia su Sr. Marta Wiecka. Ho visto in questo la mano della Provvidenza e non avevo dubbi che questo non era accaduto per caso. Dopo la Messa ho preso un cartoncino con la novena. L’ho recitata per due giorni, chiedendo la grazia di una buona morte perché non osavo chiedere nulla di più. Dopo aver terminato la novena, nello stupore di tutti i dottori, la sua salute è migliorata notevolmente e due settimane più tardi mio padre è tornato a casa. Non ho mai avuto dubbi che questa grazia sia stata ottenuta attraverso l’intercessione della Beata Marta Wiecka.

Ci sono numerosi simili esempi, che provengono da diverse nazioni. Questo significa che, per i Santi, non esistono né barriere né confini. Visto che in Ucraina, dove si trova la tomba della Beata Sr Marta Wiecka, sono venerate le reliquie dei Santi, i Vincenziani hanno preso l’iniziativa di un pellegrinaggio delle reliquie di sr Marta in ogni diocesi dell’Ucraina.
Le reliquie saranno ben ricevute dai Cattolici Greci e dagli ortodossi, che ne hanno espresso il desiderio. È una buona idea nel contesto della nuova evangelizzazione. Accogliendo queste reliquie saremo accompagnati da missioni popolari tenute non solo da Preti della Missione e Figlie della Carità, ma anche da altri membri della Famiglia Vincenziana, già fortemente radicata in Ucraina.

La Beata Sr Marta sia con noi, ci insegni l’apertura ecumenica vicendevole, ottenga per ogni parrocchia la grazia di una forte fede, una ferma speranza e un amore vero, che si esprima attraverso atti di carità.

Sr Anna Brzęk FdC
Visitatrice della Provincia di Cracovia