“Lo Spirito Santo: Amore del Padre e del Figlio”

Lo Spirito Santo, Amore del Padre e del Figlio, riempie la terra. Gesù non ci ha lasciati orfani. Certo, la lotta tra il bene e il male persiste, perché “Il Regno dei Cieli soffre violenza” (Mt 11,12). Nel mondo c’è sempre odio, guerra, ingiustizia e oppressione. Tuttavia ci è stato donato uno Spirito di amore e di libertà. Basterebbe lasciarlo agire e assecondare la sua azione trasformatrice. holy-spirit-saint-peter-basilica-romeQuando è così, i segni del Regno si manifestano: una cultura di solidarietà, di riconciliazione, di vita…al posto dell’egoismo, dell’odio e della morte. Vieni Spirito Santo, e rinnova la faccia della terra! Abbiamo bisogno della presenza trasformante dello Spirito Santo nella Chiesa. Lui solo può ottenere che la comunità di Gesù sia credente in tempi di miscredenza, speri contro ogni speranza in momenti di scoraggiamento e di assenza di speranza; sia piena di tenerezza e di amore là dove c’è divisione e mancanza di solidarietà. Abbiamo bisogno dello Spirito Santo che conduca alla verità piena, all’unità nella diversità, alla libertà di fronte a strutture pesanti e insopportabili. Abbiamo bisogno dello Spirito Santo, come il vento e il fuoco della Pentecoste, che ci riempia di coraggio apostolico, dissipi le nostre paure, le nostre frustrazioni e ci lanci, pieni di nuovo ardore, nella missione evangelizzatrice. “vieni Spirito Santo e rinnova la faccia della Chiesa!”.

1 BluecariAbbiamo bisogno della presenza trasformante dello Spirito Santo nella Compagnia. La Compagnia ha bisogno dello Spirito Santo e dei suoi doni di saggezza e di consiglio per discernere i segni dei tempi. Santa Luisa voleva che la Compagnia “fosse dipendente dallo Spirito Santo”. Dipendere dallo Spirito Santo vuol dire lasciarsi guidare dai criteri di Gesù e non già da quelli del mondo, permettere che sia Lui a far nascere in noi gli atteggiamenti del discernimento evangelico e della conversione continua ai valori del carisma vincenziano. La Compagnia ha bisogno della presenza trasformante dello Spirito Santo che, come vento forte, la indirizzi e la spinga sulla via voluta da Lui.

Abbiamo bisogno della luce e della forza trasformante dello Spirito Santo per farne una realtà in ogni cultura e in ogni opera. È con questa intenzione che lo invochiamo: “Vieni Spirito Santo, noi ci apriamo alla tua presenza, rinnova la Compagnia e fa di essa un testimone dell’amore di Dio tra i Poveri”.

Padre Fernando Quintano