La Compagnia è missionaria

La Compagnia è missionaria

C. 25a La Compagnia è missionaria per natura. Essa si sforza di conservare la flessibilità e la mobilità necessarie per rispondere agli appelli della Chiesa di fronte a ogni forma di povertà.

soeurs-2Il 28 settembre 1964 Suor Midon ha lasciato la sua missione come Direttrice del Seminario, una missione che ha svolto per 23 anni. Ecco le sue parole che ha confidato alle giovani Suore del Seminario il giorno in cui ha lasciato. Un meraviglioso invito alla speranza! Una vita che dà e apre agli altri la prospettiva del donare.

«Il buon Dio ci chiede di darci a Lui con gioia e continuare ad amare quelli che egli ama. Voi state iniziando le vostre vite e io sono alla fine della mia. Oh bene! Posso dirvi in tutta sincerità che il buon Dio non tradisce mai le nostre speranze e che le parole del nostro Signore nel Vangelo, «Sia fatto a voi secondo la vostra fede», sono vere e reali. Lo Spirito Santo è sempre lì, come l’anima della vostra anima. Quando vi date al buon Dio ed entrate nella famiglia di San Vincenzo, si potrebbe dire, con la forza dell’esperienza e in tutta verità, che lo Spirito Santo non manca mai. Egli stenderà la sua ombra su di voi, proprio come ha steso la sua ombra sulla Vergine Santa nel giorno dell’Annunciazione. Il vostro apostolato di domani dipenderà dalla vostra preparazione di oggi. Quindi, vivete sempre sotto l’ombra dello Spirito Santo. Abbiate cura di conformarvi sempre alla Volontà di Dio, così che il buon Dio benedica il tempo del vostro Seminario e vi aiuti a comprendere tutte le istruzioni che vi vengono date.

Nella misura della vostra obbedienza, della vostra umiltà, della sottomissione del vostro spirito, e se lavorerete a questo, ciò sarà la vostra luce e un punto di forza. Siete in un mondo che non crede. Dovete essere una piccola televisione di Dio per il mondo. Mi piace citare la bella preghiera delle Martiri di Arras, «Signore, permettici di essere così radicate nella tua opera, da ancorarci nel tuo amore, allora nulla ci sarà difficile».

jacuzzi-srp1Vi dico di nuovo, dovete essere come una piccola televisione di Gesù. Il mondo ha bisogno di questo, ha bisogno di Cristo, di vedere per credere. Ha bisogno di santi. Il buon Dio vi chiama ad essere sante, quelle sante che già avete cominciato a diventare. Il mondo deve vedere l’umiltà, l’obbedienza, la carità di Gesù in noi. Come dico spesso, non è importante ciò che diciamo e ciò che facciamo, ma quello che siamo e quello che facciamo bene. San Vincenzo ha sempre avuto il Figlio di Dio davanti ai suoi occhi, ah, bene. Fate questo! Non dovete mai perdere di vista Gesù. Rispondete con colei che è piena di Spirito d’Amore, la Beata Vergine. Chiedetele di essere ben ancorate nello Spirito d’Amore.