Beato Marcantonio Durando

P. Durando realizzando in pieno la sua vocazione di Lazzarista, ha lasciato operare come Vincenzo, lo Spirito santificatore; da direttore delle F.d.C. ha avuto il coraggio di intraprendere iniziative coraggiose per il suo tempo, come inviare le Figlie della Carità a curare i feriti nella guerra di Crimea. Ha avuto anche l’audacia di fondare una Congregazione, le Suore Nazarene, dedite al servizio dei malati a domicilio.

1801, 22 maggio nacque a Mondovì (Piemonte).
1817 entrò nella Congregazione della Missione
1824, 12 giugno emise i voti perpetui e fu ordinato sacerdote
1831 divenne superiore della casa Provinciale di Torino
1865, 21 novembre fondò una nuova congregazione: La Compagnia della Passione di Gesù Nazareno
1880, 10 dicembre morì
2001 papa Giovanni Paolo II lo ha proclamato beato
10 dicembre la Memoria liturgica

Marcantonio Durando nacque nel 1801 à Mondovì (Piemonte) in una famiglia di politici e militari. Sua madre era molto pia ed allevò cristianamente i suoi figli, mentre il padre aveva idee liberali e delle posizioni laiche ed agnostiche. Marcantonio, a 15 anni ebbe il desiderio di portare il Vangelo nelle terre lontane.

A 18 anni entrò nella Congregazione della Missione e fece i voti perpetui. Nel 1824 fu ordinato sacerdote. Intraprese le missioni popolari, nelle quali trasfuse la passione missionaria dell’annuncio di Cristo. Sostenne e diffuse l’opera della Propagazione della Fede. Sfuggendo agli estremismi del lassismo e del rigorismo giansenista, Padre Durando predicò la misericordia di Dio, portando le popolazioni alla conversione.

La preoccupazione verso i poveri fu un altro aspetto della sua passione missionaria. Intuì  l’utilità di introdurre in Italia le Figlie della Carità. P. Durando le volle in Piemonte e il re Carlo Alberto nel 1833 le accolse, perché assumessero la responsabilità di vari ospedali, sia militari sia civili. Nel 1855 ebbe il coraggio di inviarle nelle retrovie della guerra di Crimea per soccorrere i feriti. Nello stesso tempo, diffuse l’associazione mariana della Medaglia Miracolosa tra le giovani. Le vocazioni erano così numerose, che il re Carlo Alberto mise a loro disposizione nel 1837 il convento di san Salvario a Torino. Con l’aumentare del numero delle suore, Padre Durando dotò la città di Torino di una rete di centri di carità, chiamate Misericordie, da cui le suore con le Dame di Carità partivano per il servizio a domicilio ed il soccorso dei poveri. Attorno alle Misericordie si formarono varie opere: i primi asili per i bambini poveri, laboratori per ragazze, orfanotrofi.

Come accade per le opere di Dio, senza averlo voluto, il 21 novembre 1865, festa della Presentazione di Maria, Padre Durando poté affidare alla serva di Dio, Luigia Borgiotti, le prime postulanti della nuova Compagnia della Passione di Gesù Nazareno. Erano giovani che si erano rivolte a lui, perché, pur desiderose di consacrarsi a Dio, erano prive di alcuni requisiti canonici per entrare nelle comunità religiose. Padre Durando si spense il 10 dicembre 1880: aveva 79 anni.