Santa Elisabeth Ann Seton

Elisabeth Ann Seton è la prima santa canonizzata degli Stati Uniti. Fondò le Sorelle Americane della Carità e le si riconosce di essere la pioniera dell’educazione cattolica, poiché aprì il cammino al sistema scolastico parrocchiale negli Stati Uniti.

1774, 28 agosto nascita
1794, 25 gennaio matrimonio con William Magee Seton
1803, 27 dicembre rimane vedova
1805, 14 marzo professione di Fede nella Chiesa cattolica
1809, 31 Luglio fondazione delle Sorelle della Carità di San Giuseppe
1810 fondazione della Scuola ed Accademia Libera di San Giuseppe per le giovani
1821, morte a Emmitsburg, Maryland
1963, 17 marzo beatificata da Giovanni XXIII
1975, 14 settembre canonizzata da Paolo VI
4 gennaio memoria liturgica

Nata a New York il 28 agosto 1774,  figlia di Cathrine Charlton e del Dr. Richard Bayley, Episcopaliani devoti. Fu battezzata e crebbe nella fede della chiesa episcopale, che fu la base della sua santità. Suo padre era stato il primo funzionario di salute pubblica del Porto di New York. Crebbe nella Città di New York e New Rochelle, New York. Il 25 gennaio 1794,  si sposò con William Magee Seton, appartenente ad una famiglia mercantile ricca e la nuova famiglia visse in primo luogo a Manhattan. Il matrimonio fu benedetto da tre figlie e due figli.

Poco dopo il suo matrimonio William si ammalò di tubercolosi. Elisabeth, William e la sua figlia maggiore, Ann Mary, in un sforzo per recuperare la salute in un clima più caldo, si imbarcarono per l’Italia, però William  morì a Pisa il 27 dicembre 1803,  lasciandola vedova con 5 bambini piccoli a soli  29 anni.Nata a New York il 28 agosto 1774,  figlia di Cathrine Charlton e del Dr. Richard Bayley, Episcopaliani devoti. Fu battezzata e crebbe nella fede della chiesa episcopale, che fu la base della sua santità. Suo padre era stato il primo funzionario di salute pubblica del Porto di New York. Crebbe nella Città di New York e New Rochelle, New York. Il 25 gennaio 1794,  si sposò con William Magee Seton, appartenente ad una famiglia mercantile ricca e la nuova famiglia visse in primo luogo a Manhattan. Il matrimonio fu benedetto da tre figlie e due figli.

La familia Felicchi di Livorno, Italia,  collaboratori nel commercio ed intimi amici della famiglia—offrirono loro una calda accoglienza, ospitalità e consolazione. A Elisabeth, che fu sempre profondamente spirituale, l’impressionò enormemente la loro fede e devozione ed incominciò ad interrogarsi sulla sua religione.

Un anno dopo il suo ritorno a New York, Elisabeth si convertì al cattolicesimo. Questa conversione le costò molto cara. Dovuto al fallimento del commercio navale prima della morte di William, i prossimi anni sarebbero stati molto dolorosi, poichè essendo vedova, senza denaro dovette mantenere i suoi cinque figli, senza l’appoggio della sua famiglia e degli amici.

Nell’estate del 1808, Il P. William Luis Dubourg,  sacerdote francese di San Sulpice, Maryland, conobbe Elisabeth mentre visitava  New York e l’invitò ad andare a Baltimora con la promessa di aprire una scuola per bambine. Elizabeth vi andò e stette in Paca Street per un anno. Lì si unirono alcune donne con il desiderio di formare una comunità che si dedicasse al servizio apostolico.

Grazie alla generosità di un benefattore, il Signora Seton potè recarsi nella zona rurale di Emmitsburg, Maryland e vi stabilì la Scuola e l’Accademia Libera di San Giuseppe. Questo nuovo servizio e stile di vita incominciò il 31 Luglio 1809 nella Casa della Pietra a San Giuseppe della Valle,  vicino a Emmitsburg. Ebbe gran successo ed a lei si unirono più giovani che formarono la prima comunità di consacrate in America, le Sorelle della Carità di San Giuseppe.

Il 17 gennaio 1812 il Regolamento delle Sorelle della Carità di San Giuseppe negli Stati Uniti ricevette l’approvazione ufficiale. (Queste Regole si basavano sulle Regole Comuni delle Figlie della Carità fondate nel 1633, in Francia,  per San Vincenzo de Paoli e Santa Luisa de Marillac). Così nacquero le Sorelle Americane dalla Carità che ora si sono costituite nella Federazione delle Sorelle della Carità.

Elisabeth, perfino prima di essere ricevuta nella Chiesa cattolica, vide Cristo nei poveri, soprattutto nelle donne e bambini in povertà. Elisabeth è santa per la sua ricerca e risposta alla volontà di Dio nella sua vita.

La sua santità si andò sviluppando dalla sua fede nella chiesa episcopale. Fu fedele praticante nella chiesa della Santa Trinità, Chiesa episcopale e, prima e dopo la sua conversione al Cattolicesimo, le piaceva passare tempo davanti al Santissimo Sacramento nella vicina Chiesa Cattolica di San Piter.

Elisabeth morì all’età di 46 anni il 4 gennaio 1821 a  Emmitsburg, Maryland.

Il 25 marzo 1850 le Sorelle di Carità di San Giuseppe di Emmitsburgo si unirono alla Compagnia francese delle Figlie di Carità di San Vincenzo de Paoli.