Congresso Internazionale sulla Pastorale dell’Anziano, 29-31 gennaio 2020 Tema: “La ricchezza degli anni”.

Il Congresso è stato organizzato dal Dicastero Vaticano per i Laici, la Famiglia e la Vita e ha avuto, per motivazione, quanto segue: 

Papa Francesco vuol bene agli anziani e, fin dall’inizio del suo Pontificato, in numerose occasioni, ne ha sottolineato il ruolo nella trasmissione della fede, nel dialogo con i giovani e nel custodire le radici dei popoli.

Di fronte all’allungamento della vita media e all’invecchiamento della popolazione, Papa Francesco ha affermato che “anche la spiritualità cristiana è stata colta un po’ di sorpresa” ed ha auspicato una rinnovata riflessione ecclesiale su quella che ha definito la benedizione di una lunga vita.

Agli anziani stessi il Santo Padre ha chiesto di essere protagonisti e di “non tirare i remi in barca” poiché “la vecchiaia dobbiamo anche un po’ inventarcela”.

Il primo Congresso internazionale di pastorale degli anziani “La ricchezza degli anni” è la risposta del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita a questa sollecitudine del Santo Padre.

L’incontro verterà su come affrontare la cultura dello scarto degli anziani, sul loro ruolo nella famiglia e sulla loro vocazione peculiare nella Chiesa. Il Santo Padre riceverà i partecipanti in Udienza Speciale.

Al congresso sono invitati i rappresentanti delle Conferenze Episcopali, delle congregazioni religiose, delle associazioni e dei movimenti laicali di tutto il mondo impegnati nella pastorale della terza età.

Recuperato da: http://www.laityfamilylife.va/…la-ricchezza-degli-anni…)

Il Congresso si è svolto presso il Centro Congressi “Augustinianum” di Roma e ha visto la partecipazione di 550 partecipanti provenienti da 60 Paesi. Il Brasile ha inviato la delegazione più numerosa con 165 persone; ce ne sarebbero potute essere di più se non fosse stato per il numero limitato di posti offerti. I brasiliani hanno rappresentato i 25.000 volontari che operano nella Pastorale degli Anziani e che accompagnano una media di 150.000 anziani. Il loro servizio comprende visite mensili a domicilio, specialmente ai più vulnerabili.

Di seguito sono riportati alcuni estratti del discorso di Papa Francesco quando ha ricevuto in udienza i partecipanti:

Cari fratelli e sorelle!

La “ricchezza degli anni” è una ricchezza di persone, di ogni singola persona che ha alle spalle molti anni di vita, di esperienza e di storia.

Nella Bibbia la longevità è una benedizione.

Il Signore può e vuole scrivere con loro anche nuove pagine, pagine di santità, di servizio, di preghiera…

La profezia degli anziani si realizza quando la luce del Vangelo entra pienamente nella loro vita; quando, come Simeone ed Anna, prendono tra le braccia Gesù e annunciano la rivoluzione della tenerezza, la Buona Notizia di Colui che è venuto nel mondo a portare la luce del Padre. Per questo vi chiedo di non risparmiarvi nell’annunciare il Vangelo ai nonni e agli anziani. Andate loro incontro con il sorriso sul volto e il Vangelo tra le mani. Uscite per le strade delle vostre parrocchie e andate a cercare gli anziani che vivono soli. La vecchiaia non è una malattia, è un privilegio! La solitudine può essere una malattia, ma con la carità, la vicinanza e il conforto spirituale possiamo guarirla.

Ringrazio tutti voi che dedicate le vostre energie pastorali ai nonni e agli anziani.

Spero che quella che oggi è la sensibilità di pochi diventi patrimonio di ogni comunità ecclesiale. Non abbiate timore, prendete iniziative, aiutate i vostri Vescovi e le vostre Diocesi a promuovere il servizio pastorale agli anziani e con gli anziani. Non vi scoraggiate, andate avanti! Il Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita continuerà ad accompagnarvi in questo lavoro.

Anch’io vi accompagno con la mia preghiera e la mia benedizione.

(Papa Francesco, Roma, 31 gennaio 2020)

(recuperato da: https://press.vatican.va…bollettino…2020/01/31…)

Sr. Terezinha Tortelli,
Figlia della Carità

Views: 651