Il 22 Marzo ricorre la Giornata Mondiale dell’acqua

Suor Germaine Price, rappresentante della Compagnia delle Figlie della Carità all’ l’ONU, ci comunica le notizie da New York: 

[ONU] Il 2013 è l’anno mondiale della cooperazione idrica. Lo scopo di questa giornata è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle sfide da affrontare per quanto riguarda il consumo dell’acqua, alla luce della sempre crescente domanda di accesso a questa risorsa, nonché quello di crescere la cooperazione nella allocazione e nell’uso dell’acqua.

Avendo luogo, quest’anno, nel contesto delle attuali discussioni sul quadro di sviluppo post-2015 e sulla diffusione di un insieme di obiettivi di sviluppo sostenibile, è importante identificare e discutere le sfide legate all’acqua e alle aree chiave che richiederanno nel futuro un supporto politico ed una cooperazione internazionale maggiori.

Rispetto alla prima celebrazione della Giornata Mondiale dell’Acqua, nel 1993, la gente  viene educata e le vengono fornite ricerche aggiornate, in modo che diventi consapevole delle implicazioni ambientali e sociali della fornitura di acqua bassa nel mondo.

Secondo un’indagine Geologica dell’ONU, circa il 70% della superficie terrestre è coperta d’acqua, tuttavia l’approvvigionamento idrico della Terra non è illimitato. La popolazione della Terra sta crescendo di circa 80 milioni di persone all’anno e, siccome la terra è sempre più popolata,  c’è bisogno di più acqua. Il consumo di acqua dolce in tutto il mondo è triplicato negli ultimi 50 anni.

Secondo la pubblicazione delle Nazioni Unite che riguarda la cooperazione per l’acqua, “Lo sviluppo della cooperazione per l’acqua implica un approccio multidisciplinare che coinvolge fattori culturali, educativi e scientifici, oltre che religiosi, le dimensioni etiche, sociali, politiche, giuridiche, istituzionali ed economiche. Si tratta di un veicolo per costruire la pace e per fondare lo sviluppo sostenibile”. La cooperazione per l’acqua è fondamentale per la conservazione delle risorse idriche e la protezione dell’ambiente ed è essenziale per lo sradicamento della povertà, l’equità sociale e la parità di genere.

Tutti noi sappiamo che l’accesso all’acqua pulita è un esigenza di base per l’essere umano ma molte persone non hanno ancora accesso all’acqua potabile, né  hanno acqua a sufficienza per le loro necessità quotidiane. Quali azioni specifiche posso mettere in pratica nella cooperazione per l’acqua?

L’acqua è essenziale per vivere.                               Acqua è vita. 

Per maggiori informazioni sulla Compagnia delle Figlie della Carità all’ONU: www.cmdcngo.org

The key dates in the UN calendar…

The key dates in the UN calendar…

Views: 960