Medaglia di Extremadura a Sr Cristina Arana Astigarra

[Provincia di España-Sur (SAM)] Suor Cristina Arana Astigarraga, è una delle sette persone eccezionali onorate con la Medaglia Extremadura per la sua vita dedicata alle persone vulnerabili, altri Laureatosi erano il Sig. Angel Sastre Canelas, e il giornalista Don Benito; Mme. Maria Victoria Gil Alvarez, ricercatrice; la Federazione di bande musicali di Extremadura; il Manantial Folk Group; il defunto pittore Jaime de Jaraiz e il signor Gonzalo Martín Dominguez, capo dell’Extremadura House di Siviglia.

Suor Cristina viene da Vergara (Guipuzcoa); lei ha 94 anni. Nel 1975 è arrivata a Badajoz da Caceres dove ha lavorato nella comunità delle Figlie della Carità presso l’ospedale della Croce Rossa.

A Badajoz ha lavorato nell’ospedale provinciale e per 30 anni con i detenuti da quando è diventata membro del gruppo pastorale penitenziario.

Molte persone la raccontano anche per la Cappella Father’s Rafael, dove si è dedicata a molte incombenze: aprire le porte, accogliere le persone e prendersene cura …

Per molti anni il suo lavoro si è esteso anche alla sala da pranzo sociale delle figlie della carità “Virgen de la Acogida” in via Martín Cansado, a Badajoz dove più di cento persone ricevono cibo, vestiti,  docce e servizi giornalieri per i senzatetto. “Ha dedicato tutta la sua vita alle persone più vulnerabili, il che che la rende degna del massimo riconoscimento che la comunità dà”, ha affermato l’amministratore delegato regionale.

Tuttavia, suor Cristina ha detto “NON POSSO PRENDERLO, NON LO VOGLIO, NON LO DEVO AVERE”. // Questo premio dovrebbe essere consegnato alla Congregazione delle Figlie della Carità di San Vincenzo de ‘Paoli nel suo complesso. “Non ho fatto niente di speciale, ho semplicemente adempiuto al mio dovereQuesto premio dovrebbe essere consegnato alla Congregazione delle Figlie della Carità di San Vincenzo de ‘Paoli nel suo complesso. “Non ho fatto niente di speciale, ho semplicemente adempiuto al mio dovere. Non sono una persona che si è distinta in nulla, sono solo una semplice Suora, e queste cose non fanno per me. Non posso prenderlo, non lo voglio, non dovrei averlo “, ha insistito, lei crede che il premio dovrebbe essere dato alla Congregazione nel suo complesso.

Views: 305