Incontro delle Figlie della Carità fino a 59 anni di età

Picture article from Italy[Provincia San Vincenzo – Italia] Incontrarsi per conoscerci, accoglierci. Proprio l’accoglienza è stato il tema dell’incontro di fine novembre a Roma di noi Figlie della Carità fino a 59 anni di età.

Gli spunti per riflettere ci sono stati offerti da 3 nostre sorelle che hanno sviluppato l’argomento dell’accoglienza dal punto di vista BIBLICO, UMANO e di SANTA LUISA. Riportiamo alcuni pensieri nati dalle 3 testimonianze:

  • accogliere Dio è la prima condizione ed è proprio partendo dal cuore, dalla nostra capacità di decentrarci, di fare spazio all’altro che nasce l’accoglienza;
  • è accogliendo che veniamo accolti;
  • l’accoglienza vuol dire anche condividere le gioie ed i dolori partendo da piccoli gesti: a volte basta un uno sguardo, un sorriso.

In questo contesto abbiamo avuto la sorpresa di un saluto da parte della Superiora generale, suor Evelyne Franc, in visita alle sorelle anziane della casa Regina Mundi. Suor Evelyne ci ha richiamate sulla grande importanza di conoscere lo spirito della Compagnia per crescere sempre di più nella fedeltà. Questa componente, insieme alla creatività, costituisce il futuro della Compagnia: essere ben saldi nella nostra identità con uno sguardo che va oltre l’immediato.

Questo incontro a Roma ci ha riservato anche la gioia di partecipare alla veglia di preghiera per l’inizio dell’anno della Vita Consacrata nella Chiesa di S. Maria Maggiore; un momento forte di Chiesa che ci ha fatto sentire parte di una realtà ricca di tante “sfaccettature” rappresentate dai diversi carismi.

Durante questo momento di preghiera abbiamo ascoltato il messaggio che papa Francesco ha rivolto ai consacrati in video conferenza. Dopo aver espresso la gratitudine al Signore per il dono della vita consacrata per ciò che è e fa nel mondo ci ha sollecitato dicendoci:

  • come l’Apostolo Paolo lasciatevi conquistare da Cristo, assumete i suoi sentimenti e la sua forma di vita;
  • con Cristo ripartite sempre dal Vangelo… Lasciatevi toccare dalla sua mano, condurre dalla sua voce, sostenere dalla sua Grazia;
  • uscite dal vostro “nido”verso le periferie dell’uomo e della donna di oggi.

Siamo contente di aver vissuto questi giorni in un clima semplice e fraterno; solo attraverso la fraternità possiamo essere delle testimoni credibili del Vangelo per il mondo e perciò ringraziamo i nostri Superiori per averci dato questa occasione per sentirci più unite nell’appartenenza allo stesso carisma.

Views: 2.216