Incontro delle Suore dai 23 ai 25 anni di vocazione al Berceau – Realismo e Utopia

170529 Berceau thmb[Province di Spagna] L’invito per il gruppo delle Sorelle dai 23 ai 25 anni di vocazione era chiaro ed esplicito: riflettere insieme, in quel preciso momento della nostra vocazione, sull’esperienza esistenziale nella Compagnia, con il realismo e l’utopia proposti da Gesù e realizzati da Vincenzo de Paoli e Luisa de Marillac nella Francia del XVII secolo.

Il luogo scelto per l’incontro, il Berceau, non poteva essere più significativo. Nonostante gli anni passati, vi si possono ancora trovare le tracce di quel figlio di una famiglia di contadini, Vicenzo de Paoli, che aveva un modo nuovo e originale per contemplare Gesù e scoprirlo e servirlo nei poveri. Abbiamo iniziato il nostro incontro a Pouy attorno al fonte battesimale con il rinnovo delle nostre promesse battesimali e la celebrazione dell’Eucaristia. Durante la processione offertoriale abbiamo portato all’altare un cero, facendo memoria di quanto costituisce l’essenza stessa del nostro essere e fare: «Le Figlie della Carità, fedeli al loro battesimo ed in risposta alla chiamata di Dio…» (C.7).

170529 Berceau 2

Al Berceau, Suor Rosa María Miró ci ha invitate a fare un esercizio di memoria, fra il realismo e l’utopia, contemplando le meraviglie che Dio ha compiuto nella nostra vita; di rileggerla alla luce della Parola di Dio, del Magistero della Chiesa e andare all’essenziale e, infine, prepararci ad affrontare nuove sfide con una fede speranzosa, con un amore semplice e umile, e possedere le strategie necessarie per intraprendere le successive tappe del cammino con rinnovato vigore e passione.

Tra le molte altre cose, abbiamo avuto la grazia di partecipare alla celebrazione eucaristica, la Domenica delle Palme, con i fedeli e la comunità delle Figlie della Carità nella Chiesa del Berceau, acclamando Gesù nel suo ingresso trionfante in Gerusalemme.

E … il tempo dell’incontro è trascorso così velocemente e con tanta gioia fraterna che, quasi senza rendercene conto, siamo arrivate a martedì, 11 marzo quando abbiamo fatto un pellegrinaggio a Lourdes, luogo mariano per eccellenza. E, anche se al mattino il tempo era un po’ nuvoloso, oscuro e fresco, abbiamo goduto molto facendo la visita alla grotta della Madonna, partecipando all’Eucaristia nella cappella di San Giuseppe e assistendo alla Via Crucis in un giorno della settimana Santa in cui c’erano pochi pellegrini. Per tutto questa giornata abbiamo ringraziato il Signore al nostro rientro al Berceau durante la preghiera dei Vespri.

Nell’ultima tappa dell’incontro, Suor Rosa Maria Miró ci ha proposto di creare una tabella di marcia, prima pensarla a livello personale e poi condividerla nel nostro gruppo. La condivisione è stata ricca di sogni, di desideri e di voglia di costruire il presente, in termini di identità e di appartenenza; per vivere il futuro con realismo e utopia occorre costruire dei ponti, a partire dalla responsabilità intergenerazionale che caratterizza il presente di ogni Sorella del gruppo. E, quasi senza né percepirlo né volerlo, siamo arrivate alla fine dell’incontro contraddistinto da un clima fraterno e gioioso, da momenti e situazioni divertenti che ci hanno permesso di vedere che ciascuna ha dato il meglio di sé in un clima all’insegna della libertà e della fiducia.

Non possiamo terminare senza ringraziare Suor Rosa Maria Miró per la sua dedizione, non solo nella preparazione del contenuto e per le dinamiche dell’incontro, ma anche per la sua flessibilità, adattandosi alle esigenze e ai vari suggerimenti del gruppo. E, soprattutto per la sua attenzione e il suo ascolto.

170529 Berceau 1

E come no? Grazie alla Compagnia che, attraverso le Visitatrici e le Consigliere di formazione ci ha dato l’opportunità di fermarci, godere di questi giorni e condividere la preghiera, le celebrazioni, il tempo e l’amicizia lungo il nostro cammino dei … 23, 24 e 25 anni di vocazione e di appartenenza alla Compagnia.

La parola che quindi sintetizza l’incontro è GRAZIE !!!

Views: 610