La Pastorale degli anziani compie 10 anni in Brasile

Pastoral da Pessoa Idosa (1)[Provincia di Curitiba – Brasile] La Pastorale delle persone anziane è stata fondata nel 2004 ed è un’organizzazione legata alla Conferenza Nazionale dei Vescovi del Brasile (CNBB), con la sede nella città di Curitiba, Stato di Paraná, Brasile. Il suo obiettivo principale è una visita a domicilio ogni mese per accompagnare le persone anziane in situazioni vulnerabili a causa della fragilità fisica o della povertà, dell’abbandono, della solitudine. Esistono diverse attività che aiutano a valutare le condizioni della persona anziana nel proprio contesto familiare fornendo delle informazioni sulla salute, sulla difesa dei loro diritti, sulla prevenzione di abusi e di violenza contro le persone anziane.

Quest’anno la Pastorale degli anziani celebra 10 anni della fondazione per commemorare la sua espansione in tutto il paese. E’ presente in tutti gli stati del Brasile, in 834 comuni (17% di tutti i comuni brasiliani); in 4635 piccole comunità; in 1.327 parrocchie (12%); in 187 diocesi (71%) e accompagna una media mensile di 140.640 persone anziane. 113.231 famiglie sono visitate mensilmente da 18.080 responsabili di comunità che sono volontari formati per svolgere questa missione che richiede un impegno fedele al prossimo.

Sin dall’inizio, questo servizio è stato affiancato dalle Figlie della Carità di varie Province del Brasile. Dal 2010 viene coordinato a livello nazionale da una Figlia della Carità della Provincia di Curitiba, servizio affidatele dalla Presidenza della CNBB, in accordo con la Visitatrice e il suo Consiglio.

La celebrazione dei 10 anni di pastorale degli anziani ha portato un nuovo impulso e convinzione che non si può fermare la nostra missione. “Ogni comunità accompagni con amorevole comprensione quanti invecchiano”, una frase scritta da una persona anziana fragile, alla vigilia della sua morte (san Giovanni Paolo II), nel gennaio del 2005. Questo ci spinge a perseverare e ad avere fiducia che, a poco a poco, la società brasiliana e in particolare coloro che sono responsabili del potere e delle risorse pubbliche si rendano conto di quanto bisogno c’è di investire in questo settore. Come ha detto Papa Francesco: ” non ci saranno armonia e felicità per una società che ignora, che mette ai margini e che abbandona nella periferia una parte di se stessa .

Oggi in Brasile ci sono più di 25 milioni persone di oltre 60 anni (12% della popolazione). All’interno di questo universo, il numero che cresce sempre di più è di coloro che hanno più di 80 anni, sono proprio coloro che sono più fragili. Purtroppo la società brasiliana non è pronta per questo rapido aumento fenomeno dell’invecchiamento e non ci sono abbastanza investimenti e servizi a supporto di queste persone e delle loro famiglie. I servizi che sono disponibili oggigiorno sono gli stessi che di 100 anni fa: case di riposo tradizionali, che ora vengono chiamate Istituzioni di cura per gli anziani a lungo termine.

Un sondaggio, realizzato nel 2008 dal Segretariato per i diritti umani, ha rivelato che meno di 0,5% della popolazione degli anziani del Brasile vive in istituti. Pertanto, il 99,5% si trova a casa (da soli o che vivono con dei parenti), fatto che giustifica la necessità di investire di più nella Pastorale degli anziani e di dedicarsi all’accompagnamento domiciliare degli anziani più fragili e nelle comunità più povere del nostro paese.

Sr. Terezinha Tortelli, DC

 Pastoral da Pessoa Idosa (2)  Pastoral da Pessoa Idosa (4)  Pastoral da Pessoa Idosa (3)
Views: 2.002