La Commissione per lo Sviluppo Sociale e il Forum della società civile.

Suor Germaine Price, rappresentante della Compagnia delle Figlie della Carità all’ l’ONU, ci comunica le notizie da New York:

[ONU-ONG] La Commissione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sociale ha dato inizio, nel mese di febbraio, alla sessione annuale della durata di 10 giorni, presso la sede delle Nazioni Unite a New York con l’intento di dare alle popolazioni più povere e vulnerabili gli strumenti necessari per superare la povertà.

Secondo la relazione del Segretario Generale Ban Ki-moon alla Commissione, Promuovere la responsabilizzazione delle persone attraverso lo sradicamento della povertà, l’integrazione sociale, l’impiego e un lavoro dignitoso per tutti, circa l’80 per cento della popolazione mondiale è senza un adeguato accesso alla protezione sociale, facendo sì che coloro che vivono in condizioni di povertà siano incapaci di migliorare la propria posizione.

Inoltre, la stessa relazione afferma che, sebbene più di 600 milioni di persone abbiano superato la povertà dal 1990, 1 miliardo di persone sta ancora  lottando per perseguire questo scopo entro il 2015, termine ultimo per il raggiungimento degli obiettivi alla lotta alla povertà nota come “Obiettivi di sviluppo del Millennio” (OSM). Un’attenzione particolare deve essere data alla situazione dei giovani di tutto il mondo che non sono impiegati o che sono in cerca di lavoro, che non hanno la possibilità di andare a scuola o di avere una formazione adeguata.

Intervenendo alla seduta di apertura della Commissione, il Presidente del Consiglio Economico e Sociale (ECOSOC), Néstor Osorio, ha detto che senza politiche e meccanismi adeguati, le tensioni sociali tendono ad aumentare provocando una disgregazione della coesione sociale, essenziale per promuovere lo sviluppo.

Néstor Osorio ha anche sottolineato il potenziale delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione per poter responsabilizzare le persone nelle aree rurali o nelle comunità svantaggiate, dando loro l’accesso alle informazioni, ed ha evidenziato che questo sarebbe stato uno degli argomenti da prendere in considerazione durante le tavole rotonde.

Per capire meglio come promuovere la responsabilizzazione ed integrarla nell’ordine del giorno degli incontri per lo sviluppo, i partecipanti alla sessione della Commissione parteciperanno alle  discussioni  di esperti che parleranno su questo tema, mettendo in luce nello stesso tempo la condizione degli anziani, dei giovani e delle persone con disabilità.

Questa sessione avrà più di 30 eventi collaterali in cui si terranno in considerazione cinque risoluzioni, nonché le raccomandazioni del Forum della società civile per promuovere la responsabilizzazione delle persone a raggiungere gli obiettivi di sviluppo sociale.

The Civil Society Declaration affirmed by NGO representatives attending the forum was presented at the opening session of the Commission for Social Development by the Chairperson of the NGO Committee for Social Development. Tutti gli anni, prima della Commissione per lo Sviluppo Sociale, il Comitato delle ONG per lo sviluppo sociale organizza un forum della società civile basato sul tema che sarà indirizzato alla Commissione. Il tema del forum di quest’anno è “La società civile: promuovere la responsabilizzazione delle persone per il raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sociale.” Sia la Commissione che il forum delle ONG danno l’opportunità ai membri della società civile, al Segretariato delle Nazioni Unite e agli Stati membri di esaminare delle politiche e delle prassi efficaci per eliminare la povertà, ridurre le disuguaglianze, e raggiungere l’integrazione sociale ed il lavoro dignitoso per tutti. La Dichiarazione della Società Civile, espressa dai rappresentanti delle ONG che hanno partecipato al forum, è stata presentata alla sessione di apertura della Commissione per lo sviluppo sociale dal Presidente del Comitato delle ONG per lo sviluppo sociale.

 Per ulteriori dettagli consultare la pagina web:  http://www.un.org/news

Per maggiori informazioni sulla Compagnia delle Figlie della Carità all’ONU: www.cmdcngo.org

Views: 2.281