Messaggio del Segretario Generale in occasione della Giornata Internazionale della Carità – 5 Settembre 2013

charityday.1Suor Germaine Price, rappresentante della Compagnia delle Figlie della Carità all’ l’ONU, ci comunica le notizie da New York: 

[Onu-Onlus] La carità gioca un ruolo fondamentale nel sostenere i valori da portare avanti nel ​​lavoro delle Nazioni Unite. Donazioni di tempo o di denaro; l’impegno del volontariato nella propria comunità o in altre parti del mondo; gesti di dedizione e di gentilezza, senza la pretesa di alcuna ricompensa; queste ed altre espressioni di solidarietà globale ci aiutano nella nostra ricerca condivisa di vivere insieme in armonia e di costruire un futuro di pace per tutti.

Accolgo con favore questa prima celebrazione della Giornata Internazionale della Carità, che è stata annunciata lo scorso anno dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e che coincide con l’anniversario della morte di Madre Teresa, che con la propria vita e le sue buone opere per i più poveri e vulnerabili, è stata un vero modello e fonte di ispirazione per tutto il mondo.

Stranamente, la carità a volte viene discreditata, come se fosse inefficace, inadeguata o persino in qualche modo umiliante per il destinatario. “Questa non è carità”, rivendicano alcuni donatori “questo è un investimento”. Dobbiamo riconoscere la carità per quello che è al cuore: una nobile impresa finalizzata a migliorare la condizione umana.

In un tempo in cui osiamo accelerare i nostri impegni per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio e definire un’agenda ardita per il periodo che segue il 2015, il ruolo della carità può e deve crescere.

Gli organismi delle Nazioni Unite, quali il programma dei Volontari e l’UNICEF, offrono alle persone di tutto il mondo la possibilità di mettersi in gioco. Istituendo la giornata internazionale della carità, l’Assemblea Generale ha chiesto agli Stati membri di incoraggiare la carità attraverso delle attività pedagogiche e la sensibilizzazione: e così, iniziative come l’azione degli studenti a promuovere l’innovazione e la riforma attraverso l’educazione hanno incoraggiato giovani uomini e donne ad impegnarsi affinché dei coetanei meno fortunati ottenessero dei finanziamenti per l’istruzione. Le agenzie umanitarie delle Nazioni Unite contano sia sulle carità del pubblico sia sulla generosità dei governi per poter continuare a salvare delle vite umane in caso di catastrofi naturali, conflitti armati o altre situazioni di emergenza.

In questa nuova giornata internazionale della carità, invito gli esseri umani di ogni provenienza e di ogni età ad ascoltare questo appello d’amore che anima tutti noi.

Per maggiori informazioni sulla Compagnia delle Figlie della Carità all’ONU: www.cmdcngo.org

charityday.2

Views: 1.573