La benedizione della Casa d’Accoglienza Torreblanca

[Provincia España-Sur] Desideriamo parlare di un avvenimento festoso e pieno di emozioni che ha avuto luogo il 1° giugno 2018 alla Pine Community. Erano presenti la nostra Visitatrice, il padre Direttore, alcune Consigliere della provincia, Figlie della Carità che, negli anni passati hanno lavorato in questo servizio, impiegati del Centro diurno EL PINO, l’équipe dell’accoglienza Torreblanca, i rappresentanti di Siviglia “Proyecto del Hombre”, e altri volontari, ecc… Rendiamo grazie a Dio, perché, dopo alcuni anni di attesa, la Casa d’accoglienza Torreblanca è stata portata a termine. È un edificio bellissimo, accogliente e semplice.

Questo edificio è stato costruito per i giovani e gli adulti che hanno deciso di cambiare radicalmente la loro vita, lasciando l’inferno della dipendenza. Dopo aver fatto questo primo passo, essi devono impegnarsi personalmente, con le loro famiglie e con la società.

Attualmente stanno seguendo un percorso terapeutico, “Proyecto del Hombre”, e da lì saranno poi trasferiti in questa casa d’accoglienza. Questo centro mira ad uno sviluppo integrale della persona, promuovendo le loro competenze affinché possano ottenere dei risultati migliori, il tutto in un clima di rispetto, di comprensione e di vicinanza, coltivando, sia i valori umani che quelli cristiani.

Per noi Figlie della Carità, per gli impiegati, i volontari, ecc. questa missione, così attuale e allo stesso tempo vincenziana, è motivo di continua gratitudine a Dio. Abbiamo la possibilità di vivere quotidianamente con questi giovani e possiamo vedere come essi raggiungono i loro obiettivi.

Non possiamo esprimere a parole la soddisfazione che proviamo nel vedere queste persone uscire dalla situazione in cui si trovavano e superare questo difficile problema. Esse si sentono pronte ad intraprendere un nuovo percorso, preparato per loro affinché possano raggiungere l’obiettivo che si sono prefissati. Noi auguriamo a loro di progredire e di sperimentare la felicità vera.

L’evento è culminato con uno spuntino con bevande calde e fresche. C’era inoltre una varietà di dolci squisiti i “Mignardises” (dolci in miniatura); il tutto è stato preparato con maestria e affetto nel laboratorio di cucina del Centro diurno El Pino.

Quando abbiamo visitato le diverse comunità, piene di gioia e dopo aver condiviso momenti di comunione, ci hanno regalato:

Un segnalibro per aiutarci a ricordare l’esperienza di questo giorno con un’intenzione speciale per i beneficiari di questa casa d’accoglienza.

Un messaggio casuale, che è stato dedicato a ciascuno dei partecipanti dal più profondo del cuore affinché la casa d’accoglienza Torreblanca sia sempre più presente nella nostra vita quotidiana.

Una tegola con la data dell’evento, elemento indispensabile per qualsiasi progetto di costruzione e per una casa d’accoglienza come quella di Torreblanca.

Dal sito  España-Sur

Views: 894