loader image

TORINO. L’armonia della fraternità

Febbraio 28, 2023

“I Concerti del 24”: elevazione spirituale e umana

Stiamo realizzando un sogno. Un sogno ormai vicino all’anno di attività e già aperto al futuro. Questo sogno ha un nome: “I Concerti del 24”, rassegna musicale che dal 24 di marzo del 2022 si tiene ogni mese a Torino, nella Cappella della Comunità San Salvario delle Figlie della Carità di San Vincenzo.

I “Concerti” sono organizzati e offerti al pubblico dall’Associazione vincenziana “La Carità di Santa Luisa ODV”, che in via Nizza 24 accoglie ogni mattino Persone senza dimora per la Colazione, l’Ascolto, la Cura di sé, l’Accompagnamento nel ritrovare dignità di vita, riconoscere diritti e adempiere doveri di cittadinanza.

La rassegna è a sostegno di questo Servizio. Si raccolgono fondi e si dona bellezza, si offre armonia in particolare agli ospiti d’onore, i nostri Amici senza dimora e le Sorelle FdC (San Salvario è una della Case FdC italiane con Infermeria attrezzata per Sorelle con gravi problemi di salute).

I Concerti del 24 promuovono buona musica di generi diversi, suonata e cantata a ogni età, dal professionista affermato al dilettante appassionato. Uno spazio speciale è dedicato all’ambito giovanile, per promuovere il fare musica fin da piccoli. Perché la musica, come la carità di Cristo, arriva a toccare tutti i cuori e li apre agli altri… e li eleva all’Altro. 

Abbiamo già ascoltato orchestre da camera giovanili; solisti internazionali; trii e duetti di musicisti che di professione sono insegnanti di matematica, magistrati e imprenditori; corali specializzate e cori parrocchiali, formazioni di studenti del Conservatorio di Torino… Spesso protagonista dei “Concerti” è il pianoforte a coda Ronisch, strumento dei primi del 1900, donato a fine 2021 alle Figlie della Carità… ma non mancano proposte inconsuete quali l’arpa celtica del virtuoso Enrico Euron  alla Vigilia di Natale, o il quartetto di tromboni del mattino del 24 settembre. Quest’ultimo concerto si è tenuto come evento del prestigioso Festival Settembre Musica ora denominato “MiTo”, poiché si svolge contemporaneamente a Milano e a Torino. E, eccezionalmente, i giovani musicisti si sono esibiti nella Sala della Colazione del nostro Servizio per le Persone senza dimora!

Vi sono altri momenti da menzionare. Iniziamo dalla meditazione musicale sulla Misericordia, offerta dalla pianista e teologa Chiara Bertoglio. La nota concertista ha suonato e commentato la versione per pianoforte delle “Ultime sette parole di Cristo” di J.Haydn. Come altre volte, la Casa è stata collegata con la Cappella tramite l’amplificazione. Tutte le Sorelle, anche quelle allettate in Infermeria, hanno potuto partecipare.

In occasione dei Giorni della Memoria, si è tenuta una lezione–concerto del Trio Iride di Milano sulla musica definita “degenerata” dal regime nazifascista solo perché composta da musicisti ebrei o di ispirazione ebraica, o perché caratterizzata da scelte musicali dissonanti o marcatamente “etniche”. Al concerto erano presenti anche alcune classi scolastiche.

I Concerti del 24 hanno anche accolto due edizioni dell’iniziativa torinese “Mozart Nacht und Tag”, anche detta Maratona Mozart, tre giorni e due notti dedicati all’esecuzione di brani di uno tra i più grandi compositori della storia della musica.

La musica è un linguaggio universale. Suonare assieme, ascoltare insieme è un esercizio di accoglienza, una palestra di fraternità.

Che questo canto della Carità arrivi a tutti, in particolari ai più poveri e soli. Dio sia benedetto per il dono della musica!

Sr. Cristina Conti FDC