loader image

La Superiora Generale visita l’Ucraina

Settembre 21, 2022

Il Magnificat risuona ancora nei cuori delle Suore che servono nei territori ucraini per il meraviglioso momento della visita della nostra Superiora Generale, Suor Françoise PETIT dal 25 al 29 Agosto 2022.

Durante questo periodo molto difficile in cui il Paese soffre per l’orrore della guerra e le Suore continuano a servire i poveri, le famiglie, i bambini, i rifugiati, i soldati al fronte, le popolazioni sotto occupazione…. abbiamo avuto la grande gioia di partecipare alla visita, che non è stata solo un grande sostegno e una conferma dell’unità della Compagnia, ma anche un’affermazione della necessità di rimanere dove le Figlie della Carità sono più necessarie.

La Superiora Generale ha visitato le comunità di Suore al servizio dei poveri: in una casa di cura per malati a Smotrycz (Provincia di Chełmno).

A Śniatyń, il luogo speciale dove si trova la tomba della Beata Marta Wiecka, la Superiora Generale ha incontrato le Suore della Provincia di Cracovia che sono in missione a Bałta, Odessa, Storożyniec e Śniatyń. Suor Françoise ha trascorso un tempo significativo per conoscere meglio i nostri servizi e visitare le persone bisognose nelle loro case. Con i membri dell’AIC e della JMV, ha conosciuto le famiglie povere più numerose, i malati nelle loro case e i bambini con disabilità in riabilitazione presso il centro Śniatyń.      

A Svaliavo e Perechina, Suor Françoise ha visitato le Suore della Provincia della Slovacchia che prestano servizio nella regione della Transcarpazia.

Ovunque si è sentita la presenza della Superiora Generale, così come si sentiva ai suoi tempi quella di Santa Luisa de Marillac, il cui messaggio ha portato pace, sostegno e unità. In questo momento, ciò che risuona in noi è la certezza che la Compagnia delle Figlie della Carità, tanto tempo fa come oggi, è sempre dalla parte dei più poveri.

Siamo immensamente grate alla nostra Superiora Generale e a Suor Hanna CYBULA, Consigliera generale, per essere venute a stare con noi e con coloro che serviamo nonché a incontrare i collaboratori e i membri della Congregazione della Missione. Questo sostegno è estremamente prezioso per noi e conferma la nostra convinzione di rimanere dove Dio, nella sua Provvidenza, ci ha poste.